In questa classifica delle migliori serie tv sono presenti alcune fra le più acclamate, come Breaking Bad, I Soprano e Succession, ma non solo.
Negli ultimi anni le serie hanno conquistato una popolarità crescente fra i telespettatori, anche fra i più esigenti, che a volte le preferiscono ai lungometraggi. La lunghezza maggiore delle serie tv rispetto ai film costituisce un’arma a doppio taglio sotto il profilo qualitativo: le serie possono esplorare temi e argomenti in modo più approfondito rispetto alle pellicole, affrontare questioni complesse, analizzare i personaggi in profondità e offrire una visione più completa del mondo in cui si svolge la storia. Non è però facile offrire qualità per un tempo molto più lungo rispetto ad un film. Tuttavia, alcune di esse ci sono decisamente riuscite.
Fino ai primi anni del nostro secolo le serie tv erano viste – con poche eccezioni, – come un prodotto di qualità inferiore rispetto ai film. Quasi mai i grandi attori entravano a far parte del cast di una serie tv ed i budget erano limitati. Negli ultimi anni si è vista la partecipazione di star internazionali al cast di alcune serie acclamate: si pensi a Nicole Kidman ed i suoi ruoli in Big Little Lies, Nine Perfect Strangers e The Undoing (quest’ultima al fianco di un’altra celebrità come Hugh Grant). Questa evoluzione ha modificato la percezione delle serie nell’ambito della produzione cinematografica. Da semplici prodotti di intrattenimento alcune serie tv sono ora considerate capolavori cinematografici apprezzati dalla critica.

La classifica con le migliori serie tv è in costante aggiornamento.

  1. Breaking Bad (5 stagioni 2008-2013)
    Una serie straordinaria che ha ridefinito il concetto di narrazione televisiva. Una caratterizzazione impeccabile che esplora la trasformazione di un insegnante di chimica in un pericoloso produttore di metanfetamine. Le scenografie e i colori caratterizzano ogni inqudratura. Un mix perfetto di suspense, dramma con un’interpretazione magistrale di Bryan Cranston. Un capolavoro indimenticabile.
  2. I Soprano (6 stagioni 1999-2007)
    Rivoluzionaria. Tante cose sono cambiate nel panorama televisivo grazie a I Soprano. Pima grande serie del panorama televisivo, costituisce un punto di svolta fra le produzioni tv precedenti e quelle successive. Molti fra pubblico e critica, dopo aver visto la prima stagione, si sono detti: “Dunque è possibile fare una serie con la qualità di un grande film”.  Una trama articolata, personaggi complessi e una profonda esplorazione del crimine organizzato e della psicologia umana, ha stabilito nuovi standard. Un capolavoro che merita di essere visto.
  3. Chernobyl (2019)
    Attraverso una produzione impeccabile e una narrazione avvincente, la serie racconta la tragedia di Chernobyl e gli sforzi eroici dei soccorritori. Con una fotografia straordinaria e interpretazioni eccezionali, è un’immersione profonda nella devastazione e nelle conseguenze di un disastro epocale. Avvincente fin dalla prima scena. Imperdibile.
  4. Succession (4 stagioni 2018-2023)
    Serie straordinaria che descrive il mondo della famiglia Roy, ricca e disfunzionale, con al centro i fratelli Kendall (Jeremy Strong), Shiv (Sarah Snook), Roman (Kieran Culkin) Connor (Alan Ruck) e il loro rapporto con il padre Logan (Brian Cox). Una scrittura tagliente, un cast eccezionale e una trama che oscilla tra dramma e commedia e offre uno sguardo affascinante sul potere, l’avidità e i legami familiari complessi. La serie più premiata degli ultimi anni. Da vedere.
  5. Better Call Saul (6 stagioni 2015-2022)
    Lo spin-off di Breaking Bad che racconta la trasformazione di Jimmy McGill, un avvocato fallito e disonesto, in Saul Goodman, il legale dei criminali. Tra dilemmi morali, intrighi familiari e colpi di scena, la serie esplora le sfumature dei personaggi e le conseguenze delle loro scelte. Senza dubbio all’altezza della serie da qui lo spin-off trae origine.
  6. La regina degli scacchi (2020)
    Sorprendente, con una protagonista magnetica e una trama coinvolgente, cattura l’attenzione degli spettatori fin dall’inizio. La sua combinazione di suspense, caratterizzazione profonda e una rappresentazione unica di strategia e competizione la rendono un vero gioiello. Drammatica e divertente, piacevolmente hollywoodiana.
  7. The young pope & The new Pope (2 stagioni 2016-2020)
    Paolo Sorrentino descrive la sua visione del potere e insieme della spiritualità nel Vaticano, raccogliendo intorno a sé grandi interpreti come Jude Law, John Malkovich, Diane Keaton e Silvio Orlando. Regia magistrale, sceneggiature eccellente e interpretazioni sorprendenti, entrambe le serie offrono una riflessione profonda sul potere e sulla fede. Un’esperienza affascinante e intellettualmente stimolante.
  8. Peaky Blinders (2013-2022)
    La storia ruota attorno alle vicende di una famiglia di gangster a Birmingham tra il 1919 e il 1934 e si ispira alla storia vera di una banda di giovani criminali con lo stesso nome che era attiva in città dal 1890 al 19201. Il protagonista è Thomas Shelby che cerca di espandere il suo impero criminale affrontando nemici, alleati, poliziotti e politici. La serie è ricca di colpi di scena, azione, violenza, amore e dramma, e offre una ricostruzione storica accurata e suggestiva dell’Inghilterra del primo Novecento.
  9. Billions (7 stagioni 2016-2023)
    Una narrazione avvincente che getta uno sguardo profondo nel mondo della finanza e del potere. Scrittura intelligente, dialoghi serrati con al centro la sfida continua tra un brillante procuratore federale e due miliardari (prima Bobby Axelrod e poi Mike Prince), offre una dose di intrighi e manipolazioni che terranno gli spettatori incollati allo schermo. Coinvolgente.
  10. The Offer (2022)
    Miniserie ben scritta, un omaggio al film Il Padrino e al suo impatto culturale e artistico. La serie segue le vicende di Albert S. Ruddy (Miles Teller), un giovane e ambizioso produttore televisivo che viene incaricato di portare sul grande schermo il romanzo di Mario Puzo. Ruddy deve affrontare numerose difficoltà, tra cui le pressioni della mafia, le resistenze dell’industria cinematografica e le sue stesse ambizioni, ma la sua perseveranza ha dato vita ad uno dei film più acclamati della storia del cinema.
  11. Diavoli (2 stagioni 2020-in produzione)
    La serie è ambientata in un mondo finanziario corrotto e spietato, dove il potere e il denaro sono gli unici obiettivi che contano. I diavoli è un thriller politico che esplora le dinamiche del potere e della finanza, e che mette in scena una lotta senza esclusione di colpi tra due uomini che sono disposti a tutto per ottenere ciò che vogliono. I protagonisti sono interpretati dagli ottimi Alessandro Borghi e Patrick Dempsey.
  12. La verità sul caso Harry Quebert (2018)
    Una miniserie che mantiene il ritmo e la suspense del romanzo di grande successo da cui è tratta. La regia di Annaud è impeccabile e il cast offre delle ottime interpretazioni, in particolare Patrick Dempsey e Ben Schnetzer. Un thriller con tanti colpi di scena che cattura l’attenzione dello spettatore esplorando i temi dell’amore, della perdita e della verità.